INNOVATION MANAGER TRANI

 Innovation Manager Trani: guidiamo le aziende verso il processo di trasformazione digitale, innovando i processi interni e migliorando la competitività sul mercato.

Innovation Manager Trani: come può rivoluzionare la tua azienda.

Il Manager dell’innovazione è una figura professionale, chiamata all’interno dell’azienda, che richiede una transizione digitale.

La figura del responsabile dell’innovazione è stata divulgata dal Voucher “Consulenza per l’innovazione”, messo a disposizione dal Decreto attuativo del 7 maggio 2019. Si tratta quindi, di un contributo a fondo perduto destinato alle PMI ed alle reti di impresa per consulenze specifiche finalizzate allo sviluppo tecnologico e trasformazione digitale delle imprese.

In particolare il contributo, finanziato da un fondo dedicato di 75 milioni di euro, copre:

  • 50% delle spese sostenute, fino a 40.000 euro, per le micro e piccole imprese;
  • 30% dei costi sostenuti, fino a 25.000 euro, per le medie imprese;
  • 50% dei costi, fino a un massimo di 80 euro, per le reti di impresa.

A beneficiarne, quindi, saranno le imprese che chiedono la consulenza di un responsabile dell’innovazione. La condizione è valida per una consulenza mirata a sostenere la trasformazione tecno-digitale legata al Piano Nazionale 4.0, la relativa ristrutturazione gestionale e organizzativa – compreso l’accesso ai mercati finanziari – e dei capitali.
Infatti, tra le finalità indicate nelle spese ammissibili, si trovano:

  • l’applicazione in azienda di una o più tecnologie abilitanti (analisi dei big data, cloud computing, robotica, programmi di innovazione e digitalizzazione dei processi..);
  • nuove modalità e strategie commerciali e/o di accesso alla finanziaria digitale.

Innovation Manager Trani: Qual è la mission di questa figura

Il Manager dell’Innovazione è chiamato a supportare l’azienda nel processo di trasformazione digitale.

Per raggiungere efficacemente questo obiettivo, dovrà prima fare una analisi approfondita del contesto:

  • analizzerà quante e quali sono le aree di attività, i processi aziendali, il tipo di leadership esercitata in azienda, qual è il clima interno, quali sono i valori che l’azienda esprime e come li concretizza quotidianamente;
  • analizzerà le caratteristiche dei prodotti/servizi esistenti e in che modo differiscono dalla concorrenza;
  • valuterà con chi e in quale misura l’azienda è collegata al mondo esterno.
  • identificherà il tipo di innovazione e l’intensità più adatta al business.
  • proporrà ai proprietari i nuovi obiettivi che possono essere raggiunti grazie a un percorso di digital transformation.
  • dagli obiettivi condivisi, costruirà la strategia di innovazione dell’azienda più adatta al contesto gestionale e di cultura aziendale.

Questo conterrà la ricerca di opportunità e una roadmap di sperimentazione e progetti, con processi da modificare, implementare o costruire da zero e tecnologie e partner a supporto degli obiettivi.

  • coordinerà la realizzazione delle successive fasi, con particolare attenzione al passaggio della transizione culturale in azienda;
  • effettuerà controlli periodici che serviranno a migliorare la strategia iniziale, secondo il ciclo Plan-Do-Check-Act.
  • svilupperà all’interno dell’impresa le competenze tecniche manageriali, che consentiranno di gestire la complessità organizzativa e produttiva della trasformazione tecnologica.

L'Italia è la prima al mondo ad aver reso ufficiale questa figura lavorativa

L'Italia è la prima al mondo ad aver reso ufficiale questa figura lavorativa

Aziende da trasformare

Trasforma la tua impresa

Ti piacerebbe capire come trasformare digitalmente la tua azienda e ottenere i finanziamenti e le agevolazioni predisposti per il nuovo piano Impresa 4.0?

Privacy policy

13 + 7 =